Un messaggio importante dai quartieri

La nostra città è fatta di decine di quartieri, di miriadi di angoli e spazi pubblici che ognuno vive quotidianamente. Come una grande casa, Potenza è la nostra città dove la comunità potentina vive e dovrebbe capire che rispettarla ed amarla è la prima fondamentale regola.

D’altro canto esiste un potere di delega con cui i cittadini donano ai loro rappresentanti politici, tramite le elezioni amministrative, il governo della cosa pubblica. Sindaco, assessori, consiglieri comunali dovrebbero assicurare che gli obiettivi e i programmi proposti ed approvati con il successo elettorale vengano realizzati. Questo avviene?

Ma non solo, poi vi è l’amministrazione, quel corpo burocratico a cui tutti dobbiamo in qualche modo far riferimento. Se la politica può essere la mente, alcune volte sperduta e malamente ispirata, il corpo è rappresentato dall’apparato burocratico; un corpo che spesso, perdendo di vista i valori fondanti su cui e per cui nasce (e probabilmente in assenza di meritocrazia), si muove in autonomia facendo danni epocali alla casa in cui tutti viviamo.

Soltanto la comunità, che poi è tutti noi cittadini, politici e burocrati, può e deve dire come stanno le cose, come vanno le cose e cosa possiamo fare per migliorarle. Raccoglieremo le criticità di tanti, le problematiche nei servizi pubblici ma anche e soprattutto proveremo a cogliere e a dare le soluzioni.

Ad ogni problema ci dobbiamo sforzare di offrire una via da percorrere, senza il disfattismo distruttivo che non fa che peggiorare le cose. Soltanto provando a risolvere le questioni diventeremo costruttivi per migliorare ed abbellire davvero la nostra città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.