Ex area carburanti: quale futuro?

A Potenza potrebbe nascere un nuovo parco

In via Appia potrebbe sorgere un nuovo parco urbano. Il condizionale è d’obbligo perché non esiste ancora un progetto che dia certezze sulla realizzazione di un’area verde attrezzata in quella zona, all’ingresso di Potenza Est, per anni utilizzata dall’Esercito. Il Comune di Potenza ha, infatti, chiesto di poter acquisire, a titolo non oneroso, dall’Agenzia del Demanio, il “Comprensorio Betlemme – ex deposito di carbolubrificanti di piccola capacità” che si trova lungo via Appia, davanti al carcere, e che da anni non svolge le funzioni per le quali è stata in passato un importante sito dell’Esercito.

Si tratta di un’ampia zona dove i cittadini residenti nelle sue vicinanze hanno espresso il desiderio di vedere nascere un parco così come in altri quartieri della città. Nella stessa area il Comune di Potenza avrebbe intenzione di realizzare anche una nuova isola ecologica. Al momento, però, la rigenerazione urbana che si vorrebbe attuare non è stata programmata. Sarà necessario altro tempo prima di capire come la zona dovrà cambiare volto.

I cittadini sperano che nel frattempo si provveda ad evitare il ripresentarsi di alcune problematiche messe in evidenza soprattutto da chi abita di fronte ad una parte della recinzione dell’ex area carburanti, all’interno della quale vi è una folta vegetazione. È stato necessario, ad esempio, l’intervento dei Vigili del Fuoco per il taglio dei rami di alcuni alberi ritenuti un possibile pericolo perché vistosamente sporgenti, dalla recinzione, sulla strada percorsa da pedoni e auto.

In attesa che si perfezioni il trasferimento dell’area in questione al Comune di Potenza (l’Agenzia del Demanio, su richiesta dell’amministrazione del capoluogo, ha dato l’ok al trasferimento dell’area in uso al Ministero della Difesa), l’auspicio è che si possa iniziare a parlare di possibili progetti per la creazione di un nuovo parco dedicato, in particolare, ai residenti in via Appia dove i cittadini sentono l’esigenza di poter avere un luogo di socializzazione, dedicato allo svago, in cui organizzare iniziative di diverso genere per il tempo libero di famiglie, anziani e giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.